Tu sei qui
Home > Antichi Dei > Antartide Scavi Pre-Adamiti e Battaglia nei Cieli – Corey Goode Michael Salla

Antartide Scavi Pre-Adamiti e Battaglia nei Cieli – Corey Goode Michael Salla

Antartide Scavi Pre-Adamiti e Battaglia nei Cieli Corey Goode Michael Salla. Lo sforzo multinazionale per scavare nelle regioni chiave dell’Antartide alla ricerca di artefatti congelati di una civiltà aliena creata da rifugiati sta destabilizzando le enormi piattaforme di ghiaccio del continente, secondo quanto rivela Corey Goode. Inoltre, che le basi militari segrete in Antartide stanno usando alcuni dei manufatti per lo sviluppo di armi in violazione del Trattato Antartico del 1959, che stabilisce che le risorse del Continente di Ghiaccio saranno utilizzate solo per scopi scientifici.

La divulgazione delle rovine Antartide è ancora imminente, Corey riporta, e un certo numero di variabili influenzano il quando e quanto verrà rivelato al mondo sulle scoperte, pur mantenendo il segreto sui programmi militari in corso l’uso manufatti alieni per sviluppare nuove armi.

In un dettagliato briefing a Michael Salla, Corey ha condiviso dei dettagli aggiuntivi sulla civiltà dei “Pre-Adamiti” ad integrazione dei dati in precedenza divulgati.

Corey ha detto in precedenza che la civiltà extraterrestre, identificato da lui come Pre-Adamiti, è arrivata sulla Terra tra 55 e 60.000 anni fa costruendo avamposti in tutta l’Antartide, che ha un’estensione doppia rispetto agli Stati Uniti continentali. Li descrisse come alti 3,80 – 4 metri e con teschi allungati.

Corey ha anche descritto come hanno creato una specie di ibrido, l’Homo Capensis (secondo la classificazione antropologica), che divenne l’élite dominante, o Semidei, nelle civiltà Sud Americane, Asiatiche ed Europee.

Nel briefing del 16 marzo, Corey ha esordito spiegando che i pre-Adamiti avevano stabilito la loro base principale utilizzando la tecnologia della “Antica Razza dei Costruttori”, che comprendeva uno “Stargate”, o dispositivo “wormhole” molto simile a quello raffigurato nella famosa Science Fiction Stargate SG-1.

Corey ha detto che questa serie televisiva è stato un esempio di Soft Disclosure in cui la US Air Force ha preso il comando nella rivelazione degli elementi chiave delle tecnologie sviluppate dalla antica Razza dei Costruttori, che avevano stabilito una griglia per viaggiare attraverso la Galassia utilizzando wormhole trasversali centinaia di milioni, se non miliardi, di anni fa.

Quando i Pre-Adamiti arrivarono in Antartide, hanno preso rapidamente il controllo, grazie alle loro tecnologie avanzate, su questa area popolata da insediamenti umani.

Con le loro tecnologie mediche avanzate, i pre-Adamiti iniziarono molti esperimenti genetici, e crearono gli ibridi che sono diventati una classe di servi. Corey ha raccontato in precedenza di corpi in congelati in modo rapidissimo, degli ibridi bioingegneria (Homo Capensis), durante la sua ultima visita in Antartide ai primi di gennaio di quest’anno.

Corey ha spiegato che i programmi Pre-Adamiti interruppero 22 esperimenti genetici condotti da extraterrestri umani stabilitisi lì stabilito 500.000 anni fa. In un rapporto preliminare, Corey elaborato che una “Super Federazione” che comprende 40-60 di queste razze avevano avviato, in competizione, programmi di ingegneria genetica sull’umanità di superficie.

Corey ha anche descritto come il Pre-Adamiti si impegnarono in conflitti con gli ET umani dall’aspetto umano che stavano conducendo i loro 22 esperimenti genetici, così come fecero i Rettiliani, per i controllo globale.

Dato che i Pre-Adamiti avevano stabilito una presenza fisica sulla Terra, questo ha dato loro un vantaggio nella creazione di linee di sangue al potere oltre le Americhe, l’Asia e l’Europa.

Allo stesso tempo, gli esseri umani che erano sfuggiti nell’interno della Terra al fine di evitare le catastrofi sulla superficie hanno continuato a monitorare come le diverse razze extraterrestri combattevano l’una contro l’altra per l’influenza e il potere sull’umanità di superficie che si stava ancora riprendendo da catastrofi globali.

Una delle razze della Terra Interna che vanta una linea di sangue umana pura, gli Anshar, avevano una connessione storica con gli insediamenti umani in Antartide. Tuttavia, gli Anshar non hanno collaborato con i Pre-Adamiti perché li consideravano dei sociopatici in termini di trattamento della popolazione nativa dell’Antartide e di altre regioni di superficie dove avevano stabilito le loro colonie.

Corey ha detto che i Pre-Adamiti trattavano gli esseri umani dell’antichità in un modo simile a come gli esseri umani moderni trattano i cani in termini di incroci per molteplici scopi. I Pre-Adamiti, insieme con i Rettiliani, erano un grosso problema per tutta l’umanità.

Gli Anshar facevano parte di una confederazione di mondi che ha cercato di rendere le cose migliori sul pianeta, fornendo conoscenze e assistenza tecnologica, come descritto nei testi cuneiformi Sumeri.

Per aiutare a chiarire questo punto, Corey aggiunge:

Anunnaki era un termine generico che significava ET o quelli che vengono dal cielo. Questa definizione sarà sconvolgente per alcune persone, meglio che lo sappiate …

I Rettiliani, i Nordici, gli Ebens e gli’Anshar hanno interagito con gli antichi Sumeri per assisterli nel recupero della loro civiltà, dopo la grande catastrofe che distrusse Atlantide. Gli Anunnaki erano infatti i Rettiliani, ma gli altri gruppi che hanno interagito con loro sono stati anche loro chiamati con questa stesso nome (secondo le mie informazioni).

Corey ha detto che un piccolo numero di pre-Adamiti è sopravvissuto alla catastrofe che congelato in un lampo l’Antartiche, restando all’interno di camere di stasi situate nella più grande delle loro tre Navi Madre. Queste navi sono lunghe chilometri, ma non 40 chilometri come riportato in precedenza.

Le ulteriori informazioni rilasciate da Corey suggeriscono che ci sono molti rischi a risvegliare i pre-Adamiti, che potrebbero probabilmente tentare di riaffermare la loro autorità, utilizzando le loro tecnologie avanzate, tra cui la poco compresa “Tecnologia della Razza dei Costruttori”. E qui, Corey aggiunge:

I gruppi incaricati di scavare in questi luoghi stanno prendendo delle precauzioni, ovvero Mini-Atomiche e Anti-Uomo, nel caso in cui questi esseri diventassero ostili (per riferimento, vedere il film Prometheus).

Scavi Segreti in Antartide

Corey ha rivelato che gli scavi si stanno avvenendo in più punti dell’Antartide effettuati da diverse nazioni, che in alcuni casi sono in diretta concorrenza per ottenere le tecnologie più avanzate. L’obiettivo è quello di rivelare alla fine alcune di queste, ma molte tecnologie, specialmente quelle che sono chiaramente di origine extraterrestre non saranno divulgate, almeno non subito.

Goode ha detto che tutte le nazioni coinvolte negli scavi in Antartide sarebbero in grado di fare un annuncio di divulgazione da sole, ma stanno tutte partecipano a trattative per farlo in modo coordinato.

Corey pensa che le informazioni sull’Antartide inizieranno in tandem con le azioni penali contro l’élite coinvolta nella pedofilia, traffico di esseri umani e altri reati, che comprendono il ricatto dei leader politici, accademici, industriali e militari. Goode dice che la recente azione dell’amministrazione Trump di licenziare 46 Procuratori Distrettuali è stata a causa della loro inerzia nell’andare avanti con tali procedimenti.

In alternativa, i Russi, i Cinesi, o le nazioni più piccole potrebbero iniziare degli annunci Antartide, se i negoziati vanno per le lunghe fuori e gli Stati Uniti non riescono ad trovare una soluzione. Queste nazioni citate sono parte di ciò che Corey descrive come l’Alleanza Terra. Questo gruppo sta acquistando rapidamente risalto con il crescere della potenza economica dell’Asia come centro di potere globale in conseguenza al calo di potere della Cabala / Illuminati in Europa e Nord America.

Questo è meglio illustrato da una battaglia che ha avuto luogo in cieli dell’Antartide nei primi mesi del 2016. E’ iniziata quando le Navi a forma di goccia sono emerse dal mare nella zona del Ross Ice Shelf e cercarono di fuggire nello spazio profondo. Queste navi sono volate fuori da basi appartenenti ad un Programma Spaziale Corporativo denominato “Interplanetary Corporate Conglomerate”.

Le navi appartenevano alla Cabala / Illuminati, che sono alleati a un altro programma chiamato “Dark Fleet”. Erano pieni dell’élite globale che ha cercato di sfuggire atteso l’caos globale causato da imminenti eventi solari.

Decine di navi di forma triangolare sono apparse all’improvviso mentre le Navi della Dark Fleet della Cabala / Illuminati raggiungevano l’alta atmosfera. Le navi a forma di goccia sono state gravemente danneggiate nella battaglia e sono dovuto tornare indietro alle loro basi Antartiche. Corey detto la nave a delta  ha inflitto di gran lunga più danni di quanti fossero ritenuti possibile da un vascello di quella grandezza.

Corey ha anche dichiarato che l’unica cosa nota per certo circa la Nave a Delta è che sono state costruite utilizzando la tecnologia basata sulla Terra alla pari con quella posseduta dal Interplanetary Corporate Conglomerate. Questa tecnologia è venuto esclusivamente dalla Russia / Cina e dai sindacati asiatici appartenenti all’Alleanza Terrestre. Così, la battaglia ha rivelato che l’Alleanza Terrestre è riuscita a colmare il divario tecnologico rispetto alle tecnologie spaziali esistenti.

Su una mappa dell’Antartide [vedi sotto], Corey ha segnato sei basi appartenenti al Interplanetary Corporate Conglomerate, dove è stato portato in visita da un veicolo spaziale Anshar nei primi mesi del 2016. La più grande di queste basi ha la dimensione della piccola città industriale e si trova nei pressi delle rovine dei pre-Adamiti. Altre rovine, alcuni delle quali spuntano fuori del ghiaccio, non sono molto lontane da altre basi segnate da Corey.

La maggior parte degli scavi segreti si stanno verificando all’interno del Ross Ice Shelf. Questa piattaforma glaciale si estende più sulla che nell’oceano e le perforazioni avvengono attraverso più progetti di ricerca scientifica convenzionali, come ANDRILL.

Corey descrive due processi che si stanno simultaneamente verificando e che stanno avendo un potente effetto destabilizzante sulla Ross Ice Shelf e altre calotte di ghiaccio nel continente.

Un processo utilizza un fenomeno naturale che sfrutta potenti sfiati geotermici causati da attività vulcanica in profondità sotto la massa dell’Antartide. Gli sfiati stanno rilasciando enormi quantità di calore che vengono indirizzate a sciogliere la copertura di ghiaccio, e si formano grandi caverne sotto la piattaforma di ghiaccio. Questo ha portato a tunnel geotermici che raggiungono la superficie.

Uno di questi tunnel, causata sfiati d’aria geotermici che raggiungono la superficie, si trova a circa 12 miglia dal Polo Sud. E ‘lo stesso tunnel / foro testimoniato da un Tecnico di Volo dell’Hercules C130 della Marina Americana anonimo, chiamato per comodità Brian, che per primo ha riportato la sua esperienza a Linda Moulton Howe in una lettera del 2 Gennaio 2015. In seguito lo ha intervistato e ha ricavato ulteriori informazioni sulle sue esperienze in Antartide.

In breve, ha descritto che nell’effettuare una missione di salvataggio da Davis Station a West Antartide ha sorvolato il Polo Sud. Lui ei suoi colleghi hanno assistito ad un grande buco nel ghiaccio, come ha descritto nella sua lettera originale:

Un altro problema unico con la stazione la Polo Sud è che al nostro aereo non è stato permesso di volare sopra una certa area con un raggio di 5 miglia dalla stazione. Il motivo dichiarato è a causa di un campo di campionamento dell’aria in quella zona. Questo non ha alcun senso per nessuno di noi della troupe perché in 2 diverse occasioni abbiamo dovuto volare sopra questa zona.

Una volta a causa di un’evacuazione medica del campo Australiano chiamato Davis Camp. Era sul lato opposto del continente e abbiamo dovuto fare rifornimento al Polo Sud e un percorso diretto a questo campo Davis passava proprio sopra la stazione di campionamento dell’aria. L’unica cosa che abbiamo visto oltre a questo campo era un grande buco nel ghiaccio. Ci si potrebbe volare dentro uno dei nostri LC130.

Corey ha detto di aver visto il fondo del foro stesso, quando l’Anshar lo ha preso in Antartide nel Gennaio 2017.

L’altro processo, che è sta anche destabilizzando il Ross Ice Shelf, s l’uso di grandi tubi di vapore in pressione per raggiungere le rovine preadamiti. Corey elabora:

Questi sono collegati a grandi serbatoi pressurizzati in cui grandi sacchi di acqua vengono colpiti con fasci di microonde per provocarne l’esplosione in vapore, aprendo grandi aree. savi più mirati sono stati fatti con uomini in possesso di tubi in pressione a vapore di precisione. Il ghiaccio che si scioglie sta causando fiumi con la conseguenza di lubrificare lo scivolamento della piattaforma di ghiaccio, oltre a al pericolo di collasso del ghiaccio sovrastante quello sciolto dall’attività geotermica.

In aggiunta, ci sono gli scavi condotti da altre nazioni che ancora una volta stanno avendo un effetto destabilizzante su tutte le piattaforme di ghiaccio dell’Antartide. Fondamentalmente, la temperatura di base delle piattaforme di ghiaccio è in aumento e questo porta alla fusione del ghiaccio, aggiungendo alla risultante acqua e fanghi che agiscono da lubrificante per le piattaforme di ghiaccio che si muovono.

Secondo gli scienziati ricercatori del progetto Mandrill, il Ross Ice Shelf si muove di circa 30 centimetri al giorno . Questo sta creando problemi dato che la piattaforma passa sopra gli scavi pre-Adamiti perché i tunnel creati per raggiungere queste rovine devono essere costantemente allungati a causa del movimento della piattaforma di ghiaccio.

Corey ha detto che la divulgazione inizierà con informazioni sterilizzate circa gli scavi delle rovine Pre-Adamitiche, fatti da importanti scienziati che hanno lavorato sugli scavi dal 2002. I Documentari che verranno mostrati evidenzieranno solo gli elementi terrestri della civiltà di Pre-Adamiti (tutti le prove della vita e della tecnologia aliena sono state rimosso e verranno tenute segrete).

La divulgazione sull’Antartide doveva essere seguita da una iniziativa di diffusione limitata relativa al Complesso Industriale segreto Programma Spaziale Militare (MIC SSP) che include la US Air Force, il National Reconnaissance Office, la National Security Agency e la Defense Intelligence Agency.

Come discusso nella prima parte di questa serie, però, Corey ha spiegato che un alto funzionario del MIC SSP, soprannominato “Sigmund”, ora sospetta che un più avanzato Programma Spaziale della Marina esista e vuole scoprire la verità prima che l’iniziativa della divulgazione limitata vada avanti .

Di conseguenza, mentre c’è una crescente quantità di movimento dietro una “Soft Disclosure” degli scavi in Antartide, c’è anche l’incertezza su come questo avverrà. Inizierà con le azioni penali contro l’élite Statunitense coinvolta nel traffico di esseri umani, con l’Alleanza Terrestre che rivela le proprie scoperte in Antartide, o ci saranno alcuni eventi jolly come la fusione del Ross Ice Shelf molto più rapida del previsto, rivelando i suoi misteri nascosti che coinvolgono una civiltà Pre-Adamitica?

Corey ha aggiunto informazioni importanti relative ai Pre-Adamiti e la loro connessione con il “Homo Capensis”. L’informatore della Banca Mondiale Karen Hudes ha identificato questo gruppo come una specie non umana che segretamente esercita un’influenza globale. Corey spiega:

Recentemente ho ricevuto la conferma che i rotoli che sono stati rimossi dal gruppo della Terra Interna sono molto importanti banche dati genetici / linee di sangue che sono super importanti per gli umani e gli ibridi Pre-Adamitici umani che controllano gran parte del mondo attraverso la religione (Vaticano) e il sistema finanziario (City of London). Non ha detto Karen Hudes che lei sapeva di una persona con un cranio allungato a Londra?

L’Elite aveva pianificato di fare questo annuncio avanti nel futuro e che questi ET erano gli dei o semidei e dobbiamo adorarli e servirli. Stavano per utilizzare i rotoli sulle linee di sangue per dimostrare la oro stirpe e la configurazione di questo sistema.

Basi Militari in Antartide e Militarizzazione degli Artefatti Alieni

Corey sottolinea le gravi violazioni che si verificano nel rompere il Trattato Antartico, che proscrivere la militarizzazione dell’Antartide. L’Articolo I nel trattato dice:

  1. L’Antartide deve essere utilizzata solo per scopi pacifici. Sono vietati, tra l’altro, tutte le misure di carattere militare, come ad esempio la creazione di basi militari e fortificazioni, lo svolgimento di manovre militari, nonché la sperimentazione di qualsiasi tipo di armi.

Inoltre, Corey fa notare che:

… gli impianti di ricerca e sviluppo (molto simili al progetto Iceworm) sono contro il Trattato Antartico che impone di non usare, testare o sviluppare armi in Antartide. Inoltre, il Governo Ombra Americano da più di 50 anni ha scoperto e si è impossessato di una ex base NAZISTA per il loro Programma Spaziale Segreto e lo ha trasformato in un grande ‘Spazioporto’, che non solo alloggia avanzati veicoli spaziali, ma anche costruisce e ripara alcuni tipi di queste navi.

Queste basi Antartiche sono una versione Antartica dell’Area 51. Significativamente, alla Lockheed Martin, la stessa società che ha contribuito l’Area 51 come struttura di sviluppo aerospaziale segreto nella metà degli anni 1950, è stata assegnato nel 2011 un contratto di due miliardi di dollari per gestire le operazioni in Antartide per la National Science Foundation. Questo suggerisce che la Lockheed Martin sta usando il suo contratto National Science Foundation come copertura per un programma di sviluppo di armi aerospaziale altamente classificate e illegali nella zona dell’Antartide 51.

Quello che Corey rivela sopra è davvero una violazione del Trattato Antartico, che afferma anche, nell’articolo X:

Ciascuna Parte contraente si impegna ad effettuare i necessari interventi, coerenti con la Carta delle Nazioni Unite, al fine che nessuno si impegni in qualsiasi attività in Antartide in contrasto con i principi o le finalità del presente trattato.

Questo è dove le disposizioni del Trattato Antartico diventano problematiche in quanto ci sono un certo numero di gruppi non firmatari che operano basi militari in Antartide. Corey spiega:

Ci sono una serie di altri Spazioporti in Antartide che appartengono a civiltà breakaway, resti di quella Nazista, così come i gruppi ‘non-terrestri’ che hanno  enormi basi laggiù. Non è solo i Rettiliani, come è stato riportato in passato. I Rettiliani abitano caverne giganti nell’Antartide occidentale.

Questa situazione crea chiaramente problemi quando un gruppo come la Cabala / Governo Ombra / Apparato Militare iniziano cooperare con uno o più dei soggetti, fuori dal trattato, che operano in Antartide nello sviluppo di sistemi d’armamento avanzati.

Corey dice che rivelare la portata delle attività militari in Antartide…

farà felici alcune persone dell’Alleanza e preoccupare un sacco di gruppi umani negativi. Si tratta di una grave violazione del Trattato che potrebbe avere enormi conseguenze (tipo crisi missilistica cubana). Siamo già in mezzo a una guerra civile in ombra che è in pericolo di diventare una guerra civile aperta.

Questa porterebbe probabilmente ad una guerra mondiale come un ultimo disperato tentativo di spopolare il pianeta, e di conseguenza riaffermare la loro controllo sui sopravvissuti. I gruppi negativi non sono mai stati così vicini alla sconfitta.

In chiusura, è importante sottolineare che gli scavi scientifici in corso sulla civiltà Pre-Adamiti ha enormi implicazioni per il pianeta. I manufatti alieni, che includono camere di stasi, sono molto richiesti dai vari gruppi. Alcuni vogliono usare questi artefatti per rivelare una versione sterilizzata di una civilizzazione “umana” avanzata che sono stati congelati in un attimo in Antartide per ridare il via all’economia mondiale, e probabilmente agire come una distrazione da imminenti indagini penali.

Altri gruppi (la Cabala / Governo Ombra) vogliono accedere ai manufatti alieni al fine di creare una nuova religione mondiale in cui i Pre-Adamiti rivivono e sono presentati come gli Dei da essere adorati. Infine, ci sono gruppi militari che vogliono usare i manufatti alieni per i programmi spaziali in corso, e per un vantaggio decisivo nell’affrontare una futuro possibile guerra mondiale.

Nonostante queste situazioni di contenzioso, è importante concentrarsi sul miglior risultato possibile e, come afferma Corey, “I gruppi negativi non sono mai stati così vicini alla sconfitta”.

FONTE: https://www.disclosurenews.it/antartide-scavi-pre-adamiti-e-battaglia-nei-cieli/

Amministratore di questo sito.
Anubi
Amministratore di questo sito.

Lascia un commento

Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi