Astronomo di Zagabria avverte: la polvere cosmica di Nibiru sta penetrando l’atmosfera terrestre

Tempo stimato di lettura2 minuti, 30 secondi

Gli astronomi di tutto il mondo ormai sanno dell’approssimarsi del sistema stellare di Nemesis e del transito di un ‘pianeta’ chiamato Nibiru, ma sanno anche che la polvere rossa di questo, diciamo ‘pianeta’ sta penetrando l’atmosfera terrestre. Ecco perché, alcune persone si ammalano.
Secondo il Dott. Vjekoslav Maks Luburić, medico e scienziato croato, la polvere cosmica del Sistema Stellare di Nibiru sta penetrando l’atmosfera terrestre, facendo ammalare moltissime persone; inoltre Luburić afferma che moderate quantità di ossido di ferro rosso in polvere,  hanno saturato la ionosfera superiore della Terra.
Laureato presso la Magna Cum Laude dell’Università Palacky in Croazia,  Luburić è ben visto dalla comunità di scienziati. Nel 2006 abbandonò la medicina per diventare un astronomo. Completato il corso di specializzazione post-laurea  alla Dubrovnik International University, ottenne un dottorato in scienza astronomica. È presso l’Osservatorio Astronomico di Zagabria che il Dr. Luburić ha imparato a conoscere Nibiru.
Mentre i suoi colleghi in gran segreto si affrettavano per risolvere la meccanica orbitale di Nibiru, Luburić focalizzava la sua attenzione su una minaccia immediata, ovvero, le nuvole diafane di ossido di ferro rosso, una polvere rossastra che si trova attorno alla stella nana bruna e i suoi sette pianeti orbitanti. Questa polvere rossa è infatti il risultato degli scontri tra planetoidi, comete, asteroidi e pianeti di piccole dimensioni a cui Nibiru e tutto il sistema stellare della Nana Bruna chiamata “Nemesis”, hanno creato durante il loro percorso in uscita e in entrata dal sistema solare.
Alla domanda sul perché nessuno ha visto mai la polvere di ferro rossa Luburić ha spiegato che tracce di polvere di ossido di ferro rosso sono impercettibili ad occhio nudo in quanto la misura di ognuna di queste particelle di polvere è inferiore a 1 x 10 -6 micron di diametro.
Conclusasi la sua analisi astronomica il Dr. Luburić è tornato a parlare da medico per sostenere le sue teorie e per dimostrare che i granuli di ossido di ferro rosso di Nibiru erano responsabili di un numero crescente di malattie respiratore in genere attribuite alla vecchiaia, alla polmonite, o al tabacco. Pochissime particelle microscopiche di ossido ferro rosso concentrato posso infatti paralizzare persone predisposte; inoltre l’esposizione ripetuta o prolungata può causare alle persone avvelenamento di ferro in forma acuta. Le tossine di queste particelle possono attaccare il corpo sia per soffocamento, cioè agli alveoli polmonari, sia per inalazione eccessiva, oppure penetrando nel midollo osseo poco dopo il contatto con la carne umana.
Secondo il Dott Luburić solo cinque su quindici per cento degli esseri umani non hanno la necessaria P-glicoproteina, necessaria a respingere o sconfiggere gli invasori tossici; a correre rischi maggiori sono gli anziani, e gli infermi, oltre ai bambini piccoli.

Se le teorie del Dr. Luburic sono corrette (e speriamo che non lo siano per la nostra salute!) l’umanità dovrebbe affrontare una nuova, grave minaccia, indipendentemente da dove si trovi posizionato Nibiru mentre si avvicina al sistema solare interno. Ricordiamo, per chi non lo sa, che Nibiru o Planet X, è un pianeta 10 volte più grande della Terra.

Shu

Nessun commento

Lascia un commento



loading…




loading…


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi