Il cavaliere fantasma del castello di Bardi

Tempo stimato di lettura1 minuto, 41 secondi

Oggi vi parleremo del fantasma del castello di Bardi, nella valle del Ceno, in provincia di Parma; si tratta di una delle leggende più tragiche e affascinanti tra quelle degli spettri che vagano negli antichi manieri che costellano il nostro paese. La vicenda risale al XV secolo, in un periodo di continue guerre intestine che devastavano l’Italia; in quel tempo Moroello, comandante della guarnigione del castello di Bardi, era sentimentalmente legato a Soleste, figlia del signore del castello, e il loro amore era un amore assoluto e appassionato. Un giorno Moroello dovette allontanarsi dal castello alla testa delle sue truppe per ingaggiare battaglia con il nemico; per giorni Soleste attese il ritorno di Moroello con grande ansia e preoccupazione, temendo per la vita del suo amato. Dopo alcuni giorni Soleste vide arrivare in lontananza dei soldati con i vessilli del nemico; a questa vista la ragazza credette che il suo amato fosse caduto in battaglia e per la disperazione e l’indicibile dolore si uccise gettandosi dalle mura del maniero. Soleste non poteva immaginare che i soldati che aveva intravisto erano quelli di Moroello, che aveva fatto esporre i vessilli nemici per umiliare le truppe sconfitte. Quando Moroello seppe della tragica fine di Soleste, si gettò anch’egli dalle mura del castello, sopraffatto dalla terribile perdita. Secondo molte testimonianze il Fantasma di Moroello dimorerebbe nel castello di Bardi, e le sue apparizioni sarebbero accompagnate da un lugubre suono di voci. Nel 1999 un’equipe di studiosi che accompagnava Michele Dinicastro e Daniele Gullà, due parapsicologi bolognesi, scattò nel Castello di Bardi una foto con una termocamera, una particolare macchina fotografica in grado di rilevare le variazioni termiche; questa incredibile foto pare rivelare la foto di un cavaliere in armatura. L’eccezionale reperto fotografico è da considerarsi un’immagine della sagoma di Moroello, o questa figura ha un’origine dovuta ad un fenomeno fisico? Il dubbio resta nelle menti di tutti gli appassionati del paranormale e avvolge di ulteriore mistero l’austero maniero del parmense.

FONTE: http://dimensioniocculte.blogspot.it

Amministratore di questo sito.

Amministratore di questo sito.

Nessun commento

Lascia un commento



loading…




loading…


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi