Tu sei qui
Home > L'angolo di Ishtar > Depurare il fegato

Depurare il fegato

Il fegato è uno degli organismi principali del nostro organismo e tenerlo pulito significa avere una digestione ottima e permettere all’apparato digerente un buon assorbimento di tutte le sostanze nutritive degli alimenti di cui ci cibiamo; se non basta, il fegato ha anche una funzione importante nel sistema immunitario.

Il fegato ha una funzione principale nella digestione e se tutto va come deve, l’apparato digerente, oltre a consentirgi di assimilare correttamente i principi nutrienti dei cibi, elimina dal corpo le tossine e le sostanze indesiderate.
Vi sono numerosi metodi e rimedi per pulire e depurare il nostro fegato, eccone spiegati alcuni che vi potranno essere utili.

woman_drinking_lemon_water1 – ACQUA E LIMONE

Il primo rimedio è semplicissimo, quando ci si alza, prima di fare colazione bere un bicchiere di acqua calda con un po’ di succo di limone (meglio se non trattato).
Questo ‘elisir’ casalingo aiuta a depurare il fegato, migliora la regolarità intestinale e l’eliminazione delle tossine attraverso le feci.
E’ importante che l’acqua sia calda (non bollente) per contrastare l’effetto astringente del succo di limone.

2 – FIORI DI BACH

Il ‘fiore di Bach’ conosciuto anche con il nome di Crab Apple è conosciuto per le sue proprietà depurative epatiche ma anche di tutto il fisico in genere. Questo fiore ha degli effetti importanti a livello ‘emotivo’ e vi sono dei preparati per ogni tipo di blocco emozionale. Viene suggerito per chi desidera iniziare un periodo di disintossicazione del proprio corpo.

3 – CARDO MARIANO

Questa pianta, assieme al Tarassaco, è considerata tra le piante-rimedio che supportano le funzionalità epatiche.
I suoi fiori contengono la silimarina che ha una funzione di aiuto nei meccanismi biochimici depurativi del nostro organo.

4 – TARASSACO

Si tratta di una pianta amara e selvatica che aiuta le naturali funzionalità del fegato.
Viene impiegato in decotti, tisane e infusi e data l’alta concentrazione di principi attivi, per il suo impiego si suggerisce di consultare un buon erborista.

5 – SUCCO DI CAROTA

Bere il succo delle carote estraendolo a freddo è considerato un ottimo rimedio per depurare il fegato, se poi vi aggiungiamo un po’ di rosmarino, andremo a stimolare le funzionalità epatiche.

6 – DECOTTO DI BARDANA

La Bardana ha proprietà iperglicemizzanti, depurative e tiene sotto il controllo il colesterolo.
Viene impiegata per la preparazione di decotti.
Un buon decotto di questo tipo deve essere realizzato miscelando i cucchiaio di radici di questa pianta in 300 ml d’acqua, questa è la dose per due persone.

7 – ERBA D’ORZO

Considerato come un rimedio miracoloso per la disintossicazione del fisico attraverso la depurazione del fegato.
Erba ricchissima di clorofilla con qualità disintossicanti, antibatteriche, immunostimolanti ed alcalinizzanti.
Nelle erboristerie si possono trovare delle soluzioni in polvere da reidratare per realizzare bevande depurative e rimineralizzanti.

3b179740c4fcba96_aloe-vera-juice.xxxlarge8 – ESTRATTO DI CARCIOFO

Questo estratto ha forti potenzialità per la pulizia del fegato, in particolar modo se si presentano difficoltà digestive, ipercolesterolemia o fegato grasso.
La tintura madre di questa pianta viene creata affinchè vengano mantenute le caratteristiche curative di questo vegetale.
L’utilizzo di questo tipo di rimedi a base idroalcolica si impiegano qualora vi siano disturbi acuti al fine di avere risultati in breve tempo.

9 – SUCCO DI ALOE VERA

Le carnose foglie di questa pianta esotica vengono spremuto ed il succo estratto si impiega per realizzare bevande depurative che aiuteranno la funzionalità del tratto digerente e quella epatica.
Una dieta naturale ed equilibrata accompagnata all’assunzione della bevanda ricavata da questa pianta porterà notevoli benefici a tutto l’organismo.

10 – LINFA DI BETULLA

Antico rimedio stagionale impiegato soprattutto in primavera per purificare l’organismo dopo il lungo periodo invernale.
In questa stagione, si consumano cibi più pesanti e grassi creando ripercussioni negative sull’organismo e quindi anche sul fegato.
Per purificarsi, bisognerebbe assumere ogni mattina a digiuno, per un periodo di circa tre settimane, da mezzo cucchiaio a massimo due di linfa come depurativo.

Lascia un commento

Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi