Tu sei qui
Home > Società > L’Armageddon finanziario è arrivato in Europa e tutto il pianeta ne soffrirà

L’Armageddon finanziario è arrivato in Europa e tutto il pianeta ne soffrirà

Michael Brückner
Michael Brückner

Bruxelles contro i mezzi di pagamento, anonimi, si sta chiudendo il sistema del denaro e perfezionando lo stato di vigilanza.
L’Europa si prepara a ritirare le banconote da 500 euro, sostenendo che i tagli grandi aiutano a finanziare il terrorismo.

La Germania si unisce alla tendenza di una società senza denaro contante: ‘controlli del contante’ proibiscono le transizioni superiori ai 5.000 euro in biglietti da 500.
Michael Bruckner, giornalista e scrittore tedesco, da un estratto del programma ‘Der fehlende Part’ RT tedesco:
“Per me, questo limite di 5.000€ è l’inizio di un percorso che, in ultima istanza, conduce ad una proibizione del contante, perchè è solo così che si può intendere.
Se vogliono ottenere, per esempio, che una banca si metta di nuovo nei guai, non subisca un ‘panico bancario’, devono eliminare il denaro contante, poichè se non si riesce a prelevare contante dalle banche, non ha senso che si corra in banca.
Per quello che vedo, si tratta unicamente di un cammino che è accompagnato anche da un’altra azione, che è l’eliminazione pianificata dei biglietti da 500€.
Probabilmente questo si realizzerà abbastanza in fretta perchè richiede soltanto una decisione unanime del Consiglio del Governo della BCE.
Secondo me dietro c’è il timore di una nuova crisi finanziaria.
Dall’inizio dell’anno, abbiamo un mercato molto volubile e nervoso, cioè i governi e, in particolar modo, le banche centrali, che hanno bruciato l’ultima cartuccia con la politica ad interessi zero, hanno bisogno di un altro strumento per rispondere, che è l’interesse negativo.
L’interesse negativo, principalmente per i risparmiatori privati, richiede che il denaro contante venga eliminato o severamente limitato.
Se oggigiorno si preleva il denaro dalla banca, come si può ancora fare poichè non ci sono restrizioni, se uno preleva migliaia di euro e li tiene in casa: dove può tenerli al sicuro?
E se poi non ci saranno biglietti da 500€ e deve conservare tutto il suo saldo attivo in biglietti da 50 o da 100, allora uno potrebbe pensare: ‘dove li metto? Dove si possono custodire in modo sicuro?’

no-cash-accepted

L’idea che sta dietro a tutto ciò in realtà è un’altra, si tratta di forzare le persone a consumare di più, e spendere più soldi per spingere una congiuntura debole e, pertanto, si può comprovare il fatto che nei paesi dove esiste una debole congiuntura, principalmente in Francia, c’è una pressione molto forte per introdurre un limite ai contanti a livello europeo.
E’ già così. Se si possiede un conto di risparmio con una disponibilità immediata, di fatto, si ricevono zero interessi, cioè abbiamo gli interessi negativi reali.
Reale significa che uno può ottenere 0,1% o 0,2%, però se si sottrae la tassa di inflazione diventano già interessi negativi.
Le conseguenze a lungo termine sono, senza dubbio, disastrose.”
L’ora della verità, il collasso delle banche ‘troppo grandi per fallire’ in Europa è già qui.
L’Armageddon finanziario è arrivato in Europa e tutto il pianeta ne soffrirà.
L’Occidente è sulla strada della rovina economica.
Strangolare l’economia cinese, potrebbe essere l’ultima carta vincente degli Stati Uniti?
Ci spiega la situazione cinese, Jim Rogers, autore ed investitore statunitense, dal programma ‘Enter the Buzzsaw’:
“Probabilmente la cina sta rallentando. E’ da tempo che cercano di decelerare e raffreddare le cose, in modo che, realmente lo posso percepire quando sono lì.
Ma la cina è sul punto di cadere in mare? Non credo, forse avrà un rallentamento.
L’anomalia che si osserva è che la Cina non ha avuto nessuna recessione da moltissimi anni.
Questo è qualcosa di strano, è da tempo che la si aspettava. Chissà, forse l’avrà.
Nel 2008 quando il mondo aveva problemi, la Cina risparmiò molto denaro per i tempi difficili.
Poi, iniziò ad avere bisogno e cominciò a spendere, però investì sulle infrastrutture, sulle scuole, sulle cose che potenziano un futuro di produttività e competitività.
Noi, negli Stati Uniti, non avevamo risparmiato soldi per i tempi difficili, anzi comprammo e spendemmo molto per mantenere i burocrati nei loro lavori.

usaflag

Vi assicuro che questo non contribuisce molto alla competitività del futuro.
Non solo siamo i maggiori debitori del mondo, siamo i più grandi debitori della storia universale!
Nessuno è mai stato così indebitato come lo siamo noi!
Però questo lo si deve al fatto che possiamo stampare tutto questo denaro, perchè il dollaro è la moneta di riserva in questo momento.
Però per quanto tempo si potrà continuare a farlo? Non lo so.
La storia è piena di paesi con un esercito che si è allargato troppo, a livello militare e ad altri livelli, e senza dubbio ci siamo allargati troppo.
Sembra che ci piaccia andare in guerra con chiunque riusciamo a trovare, però questo ha distrutto molti imperi e paesi prosperi.
Temo che metterà fine anche a noi.”
Il debito totale degli Stati Uniti, in data 1 febbraio 2016, supera i 19 bilioni di dollari è aumentato di 8,4 bilioni di dollari con il Presidente Obama.
Gli Stati Uniti potrebbero essere ancora più rovinati di quanto crediamo.

FONTE: Hackthematrix

Amministratore di questo sito.
Anubi
Amministratore di questo sito.

Lascia un commento

Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi