Il mito del Mothman, l’uomo falena

Tempo stimato di lettura2 minuti, 20 secondi

Dagli Stati Uniti alla Russia di Chernobyl: disastri con testimonianze extra naturali

A contendersi il titolo  di “uccello  del malaugurio” sono per superstizione  popolare due volatili: la civetta ed il barbagianni.

Eppure, ad altre latitudini, questo poco  edificante attributo è appannaggio di una creatura leggendaria:  Mothman  e cioè “l’Uomo falena” la cui origine è fatta risalire ad alcuni  avvistamenti in Virginia e nell’Ohio.

Diverse  persone di ogni  età e condizione sociale, tra il 1965 ed il 1967 negli  stati  della Virginia ed Ohio, dichiararono  di  aver visto un essere alto  due metri  assomigliante ad un uomo per via delle gambe prettamente umane ma con grandi  ali da insetto e occhi rossi  e sfaccettati come quelli, appunto, di una falena.

La mitologia, ma soprattutto la criptozoologia, rimanda ad altri  esseri similari: il Thunderbird dei nativi  americani e il Garuda indiano: in questi  casi, però, l’avvistamento non viene considerato  come anticipatore di una disgrazia ma piuttosto come segno della volontà divina che accorre in aiuto dell’umanità in moneti  critici.

In effetti non si può accusare L’Uomo falena di essere direttamente il responsabile di tragedie ma piuttosto di  apparire prima che questa accadono (da qui  la nostra libertà di  affibbiarli il titolo per nulla onorifico  di “uccello  del malaugurio”, anche se in questo  caso  si  tratta di un insetto).

L’episodio più clamoroso  è quello accaduto  a Point Pleasant nel 1967 –  riportato nel libro  di John Keel “The Mothman prophecies”  e diventato nel 2002 il film  omonimo per la regia di Mark Pellington con  protagonista principale Richard Gere – . in questo tranquillo paese della Virginia occidentale il 15 dicembre del 1967 la struttura del Silver Bridge, non resistendo al  forte vento  che si  era allora innalzato,  crolla uccidendo  46 persone. Giorni prima in molti  asserirono  di  aver visto l’Uomo falena in diverse occasioni.

Ma è dopo  questo  tragico  evento  che si  ebbero “visioni” di  tutt’altro  genere: alcuni misteriosi  uomini vestiti  di  nero andarono in giro  per le strade di  Pleasant raccogliendo  informazioni senza, ovviamente, dire chi  fossero  o  chi li avesse mandati. Per molti essi  erano  emissari  della CIA (o di una sezione speciale dell’Agenzia: una specie dedita agli  x-files) perché anche per gli  agenti segreti è valido il concetto di <<non ci credo  ma non si sa mai>>.

Altri luoghi al di  fuori  degli  Stati Uniti furono tetro di apparizioni del  Mothman: nel 1985 a Città del Messico prima del terremoto e nel 1986 a Chernobyl, questa volta prima del disastro nucleare. Qualcuno  dice di  averlo  visto  anche l’11 settembre del 2001: il mito  rimane ma la verità si può nascondere anche dietro  alle suggestioni.

FONTE: Storify.com

Amministratore di questo sito.

Amministratore di questo sito.

Nessun commento

Lascia un commento



loading…




loading…


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi