Tu sei qui
Home > Società > ORRORE: Immagini di presunte “fabbriche di organi” al confine fra Malesia e Thailandia, shock sui social

ORRORE: Immagini di presunte “fabbriche di organi” al confine fra Malesia e Thailandia, shock sui social

Ci giungono immagini inquietanti di bambini morti, presumibilmente uccisi da “allevatori di organi” sul confine fra Malesia e Thailandia, diventate virali sui social e online. Vengono avvertiti anche i genitori di non lasciare i loro bambini fuori vista per timore che i loro piccoli siano vittime di questi criminali.

Le immagini, condivise dall’utente Facebook Goh Soo Heng, sono accompagnate dalla dichiarazione che oltre 700 cadaveri di bambini sono stati trovati svuotati dei loro organi interni. Le immagini hanno mostrato i bambini in fila come bestiame con segni di taglio sul loro corpicino, alcuni legati o ‘confezionati’ in scatole di cartone. Le immagini raccapriccianti suggeriscono questi siano opera di organizzazioni dedite all’espianto criminale di organi, cercano di rapire i bambini, al fine di raccogliere i loro organi per la vendita al mercato nero.

Goh avverte i genitori a tenere sempre i loro figli sotto stretta sorveglianza in ogni momento quando si è all’estero, per non perdere i loro figli, per impedire che finiscano nelle mani di questi assassini.

Amministratore di questo sito.
Anubi
Amministratore di questo sito.

One thought on “ORRORE: Immagini di presunte “fabbriche di organi” al confine fra Malesia e Thailandia, shock sui social

Lascia un commento

Top

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi