Struttura permanente su Venere – Ufologi sostengono che è ALIEN-MADE

Tempo stimato di lettura3 minuti, 52 secondi

Sotto le nuvole acide di Venere ‘, alcuni cacciatori di UFO sostengono esista una struttura permanente che sembra suggerisca che il pianeta non è stato visitato solo in un lontano passato ma che possa ospitare a tuttoggi enormi avamposti!

Oggi, Venere è un inferno. Anche se grazie alla sua dimensione e alla composizione si è guadagnato il soprannome di Sorella della Terra, la realtà è che un umano non vivrebbe oltre tre secondi sulla sua superficie.
Chiamare il clima di Venere ‘sgradevole’ sarebbe un grosso eufemismo.

Con temperature di superficie sufficientemente elevate per fondere il piombo e una pressione atmosferica di 90 volte superiore a quello che abbiamo qui, Venere sarebbe in fondo alla vostra lista di vacanze esotiche. Venite per le emozioni, fermatevi a godere le piogge di acido solforico! La sonda artificiale sopravvissuta sulla sua superficie per più tempo è durata poco più di due ore. La sovietica Venera 13 (1981) è atterrata, ha scattato un paio di foto e realizzato qualche misurazione, poi ha ceduto alle condizioni infernali della superficie venusiana.

Ma alcuni astronomi determinati, sostengono che su Venere la situazione non è stata sempre così. Come Marte, è quasi certo che nel lontano passato, Venere aveva un’atmosfera molto più leggera e oceani di acqua allo stato liquido sulla sua superficie. Ha ottenuto la condizione in cui è oggi a causa di titaniche eruzioni vulcaniche a livello planetario e un effetto serra galoppante. La CO2 e gli altri gas serra accumulati nell’atmosfera, le temperature elevatissime, l’acqua trasformata in vapore hanno ridotto l’indice di abitabilità del pianeta sotto la soglia minima.

Recentemente, i cacciatori di civiltà aliene hanno trovato un enorme struttura apparentemente ferma sotto lo spesso strato nuvoloso-acido di Venere. Il responsabile di questa scoperta è Tyler Glockner, auto-intitolatosi scopritore del fenomeno alieno.

Il video che ha caricato su YouTube, mostra ciò che appare come una fascia curva enorme che si estende lungo una porzione della circonferenza del pianeta.

Gli scienziati, non hanno mai visto una cosa così massiccia come quella raffiguarata dalle immagini del pianeta Venere.

Glockner ha aggiunto: “Forse questo è qualcosa di mai visto prima”. Una sorta di struttura massiccia nascosta tra le nuvole. O forse un raggruppamento di diversi oggetti. Tutti provenienti in questo preciso luogo per formare questa gigante striscia. […] “

“Si sente sempre discutere di Marte, Giove, Saturno e Plutone, ma davvero non si sente parlare di Venere. Forse c’è qualcosa su questo pianeta che non vogliono farci sapere”.

La comunità scientifica si è affrettato a respingere l’ipotesi di Glockner perché l’uso della cautela salva la loro carriera di scienziati. Se figure di spicco improvvisamente iniziassero a sostenere teorie sugli alieni, la loro credibilità andrebbe sotto al valore immobiliare di Venere.

La loro spiegazione per questa anomala osservazione sul pianeta sono le onde di gravità. Da non confondersi con le onde gravitazionali (increspature nello spazio-tempo), le onde di gravità si formano quando c’è una differenza di pressione atmosferica tra due regioni confinanti. Pensate alle nuvole che vanno sopra ad una montagna e avrete un’idea.

“Le onde di gravità sono un fenomeno atmosferico che spesso vediamo in alcune zone montuose della superficie terrestre. Parlando grossolanamente, si formano quando masse di aria cozzano su superfici accidentate”. Questo, l’astrofisico francese e esperto di clima atmosferico Jean-Loup Bertaux ha detto a Fox News. “Le onde si propagano verso l’alto e diventano sempre più grandi fino a quando si spezzano nella la parte superiore delle nubi e formano un onda”, ha aggiunto.

Se c’è una cosa per cui Venere è nota, è per le sue strane formazioni nuvolose. Così, mentre le onde di gravità potrebbero potenzialmente spiegare la strana struttura, non vi è alcuna prova in realtà che questo fenopmeno sia stato stato causato da una montagna.

La strana storia del pianeta gemello della Terra con il suo presente potrebbe predire il nostro futuro. L’umanità ha inviato solo una manciata di sonde sulla superficie di Venere e ad essere completamente onesti, la nostra conoscenza del nostro vicino di casa è molto superficiale. Prendendo questo in considerazione, non sarebbe saggio sostenere che non ci possono essere reperti alieni su Venere. Fino a quando non riusciremo a mappare la superficie (ci riusciremo mai?), vi è abbondanza spazio per qualsiasi ipotesi possibile.

Alla fine della giornata, Glockner rimane convinto di quello che ha visto su Venere e cioè la prova di antichi (o anche presenti) strutture aliene. Dice che le onde di gravità durano solo per un paio di giorni prima di dissiparsi. D’altra parte, la strana banda è lì da un po’ di tempo e non mostra intenzione di andarsene in tempistiche brevi.

Amministratore di questo sito.

Amministratore di questo sito.

Nessun commento

Lascia un commento



loading…




loading…


Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi